DOPO FALLIMENTO PIANO RINNOVABILI, GERMANIA POTENZIERA’ NUCLEARE

di Circoli dell'Ambiente - Rassegna Stampa

CIRCOLI AMBIENTE: DOPO FALLIMENTO PIANO RINNOVABILI, GERMANIA POTENZIERA’ NUCLEARE.

“Gli esperti incaricati dal Bundestag di valutare il piano tedesco di sviluppo delle fonti rinnovabili ne hanno sentenziato il fallimento per la inefficienza economica e l’aumento insostenibile dei costi energetici.

La Merkel aveva tutto l’interesse a tentare di invadere il mercato europeo con i prodotti tedeschi, ma non ha messo in conto lo strapotere della concorrenza asiatica ed ha sbagliato i calcoli, trascinando con lei tutti coloro i quali hanno seguito le orme di una Germania che continua a dettar legge in Europa senza avere l’autorità ed i meriti per farlo”. Sono le parole di Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, che continua: “Le rinnovabili hanno ed avranno un ruolo sempre più importante nel mix energetico, nell’ambito del quale non potranno far altro che coprire una fetta più o meno ampia -seppur marginale- del fabbisogno. Dallo stesso non può e non deve essere escluso il nucleare, che è la fonte energetica più pulita, economica e sicura e l’unica vera alternativa a petrolio e carbone. Se la Germania non vorrà essere soffocata dagli idrocarburi non potrà far altro che riaprire la vita dell’atomo. L’Italia” conclude Fimiani “non può perdere l’ennesima occasione: dispiace che le prime dichiarazioni del Ministro Galletti siano state nel segno di una presa di distanze rispetto a quanto ha sostenuto in passato, ma siamo fiduciosi che, nonostante l’etichetta istituzionale gli imponga il sostegno a determinate posizioni, possa lavorare con coraggio per creare una nuova coscienza ambientalista compatibile con lo sviluppo del nostro Paese”.