Tag: Galletti

DM RINNOVABILI, INCENTIVI A RISTRUTTURAZIONE IDROELETTRICO TAGLIATI DEL 90%

CIRCOLI AMBIENTE: DM RINNOVABILI, INCENTIVI A RISTRUTTURAZIONE IDROELETTRICO TAGLIATI DEL 90%.

 

“I timori erano fondati: il Decreto Ministeriale del 23 giugno 2016 in materia di incentivi alle rinnovabili varato da questo Governo contiene misure incapaci di dare una reale risposta ad un fabbisogno nazionale che, si spera, continuerà a crescere proporzionalmente rispetto all’economia. Quel che più spaventa è, in ogni caso, la totale mancanza di pianificazione: un provvedimento che regolamenta il 2016 viene reso solo nella seconda metà dell’anno e per il 2017 regna la più totale incertezza. In Italia è necessario approvare un piano di incentivazione ventennale, che possa dare agli operatori del settore la possibilità di programmare i loro investimenti, altrimenti rischiamo di far scappare all’Estero i capitali dei nostri imprenditori e di ritrovarci di fronte alla necessità di affidarci totalmente agli idrocarburi, a cui ancora oggi non siamo stati capaci di creare un’alternativa”. Sono le parole di Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, che continua: “Se confrontiamo l’articolo 17 del Decreto 2016 con l’articolo 17 del Decreto del 2012 potremmo facilmente renderci conto che gli incentivi ai rifacimenti totali e parziali passano, per l’idroelettrico, da un contingente di potenza di 300 MW a 30 MW: l’incentivo è di fatto tagliato del 90%. Anche le altre fonti si son viste diminuire fortemente le incentivazioni, ma nelle ultime settimane ci siamo concentrati in particolare sull’analisi dell’idroelettrico perché riteniamo sia quella che ha maggior potenziale immediatamente sfruttabile, poiché ci sono molte centrali inattive per le quali le concessioni sono già in corso. In ogni caso il calcolo complessivo appare impietoso: se venisse confermato un budget di 435 milioni di Euro, potremmo vedere, a fronte di un fabbisogno attuale di circa 325 Tw/h ed in crescita annuale di 4 o 5, un incremento annuo pari a circa 1,7-1,8 Tw/h, palesemente insufficiente. È il motivo per il quale abbiamo l’ambizioso obiettivo di presentare ad ottobre un Piano Energetico Nazionale alla Camera dei Deputati: tra le misure che abbiamo inserito nei lavori preliminari ci sono, ad esempio, la rimodulazione degli incentivi alle rinnovabili con una lieve diminuzione degli importi tale da rendere gli investimenti ugualmente appetibili e la reintroduzione dell’incentivo al fotovoltaico domestico, contenuto entro i 2.500 kw/h annui, oltre i quali si avrà diritto al rimborso del 90% di quanto preso dalla rete”.

 

RIFIUTI, SANZIONE DA UE – CIRCOLI AMBIENTE: RASSICURATI DALLE PAROLE DI GALLETTI, MA SERVONO TERMOVALORIZZATORI

RIFIUTI, SANZIONE DA UE – CIRCOLI AMBIENTE: RASSICURATI DALLE PAROLE DI GALLETTI, MA SERVONO TERMOVALORIZZATORI.

“Ancora una volta la scure europea si abbatte sul nostro Paese, alimentando ulteriormente il dilagante euroscettiscismo, ed ancora una volta commina all’Italia una sanzione in materia di rifiuti.

Leggi il seguito di questo post »

DOPO GENOVA BIS POTERI COMMISSARIALI IN MATERIA DI RISCHIO IDROGEOLOGICO NEL DL SBLOCCA ITALIA

CIRCOLI AMBIENTE: DOPO GENOVA BIS POTERI COMMISSARIALI IN MATERIA DI RISCHIO IDROGEOLOGICO NEL DL SBLOCCA ITALIA.

“Ancora una volta si parla di rischio idrogeologico solo dopo il sacrificio di una vita umana: sono impressionanti le immagini della città di Genova allagata, delle auto trasportate da una enorme massa d’acqua capace di distruggere qualunque cosa col suo passaggio, di chi urla tutta la sua disperazione chiedendo aiuto. Nel frattempo c’è chi ci informa che i fondi per la messa in sicurezza stanziati nel 2011 sono bloccati perché i provvedimenti amministrativi sono stati impugnati: lo vada a raccontare ai familiari dell’infermiere rimasto ucciso o ai tanti genovesi che si trovano la casa piena di fango e non si aspetti una risposta cortese!”. Sono le dichiarazioni di Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, che continua: “Il Ministro Galletti sbaglia se crede che il Decreto Sblocca Italia possa davvero velocizzare le procedure: l’articolo 7 potrà davvero essere decisivo se e solo se assegnerà poteri commissariali a coloro i quali conoscono davvero le criticità dei territori. Dopo questo ‘Genova bis’ si deve avere il coraggio di adottare misure risolutive: noi abbiamo suggerito di affidare tale incarico al Direttore Generale dell’ISPRA o al Capo Dipartimento della Protezione Civile. Se non si può aver fiducia neanche in loro, allora la speranza rischia di scomparire davvero”.

SACCHETTI DI PLASTICA, NON BASTANO DIVIETI, SERVONO ACCISE SU USA E GETTA

CIRCOLI AMBIENTE: SACCHETTI DI PLASTICA, NON BASTANO DIVIETI, SERVONO ACCISE SU USA E GETTA.

“La direttiva europea che mira a ridurre l’uso dei sacchetti di plastica è assolutamente insufficiente:

Leggi il seguito di questo post »

DOPO FALLIMENTO PIANO RINNOVABILI, GERMANIA POTENZIERA’ NUCLEARE

CIRCOLI AMBIENTE: DOPO FALLIMENTO PIANO RINNOVABILI, GERMANIA POTENZIERA’ NUCLEARE.

“Gli esperti incaricati dal Bundestag di valutare il piano tedesco di sviluppo delle fonti rinnovabili ne hanno sentenziato il fallimento per la inefficienza economica e l’aumento insostenibile dei costi energetici.

Leggi il seguito di questo post »