Tag: Tortoli

CRESCITA SOSTENIBILE PER AGGREDIRE LA CRISI ECONOMICA: LE SOLUZIONI DA MIX ENERGETICO, AUTO ELETTRICA ED INFRASTRUTTURE ADEGUATE.

CRESCITA SOSTENIBILE PER AGGREDIRE LA CRISI ECONOMICA: LE SOLUZIONI DA MIX ENERGETICO, AUTO ELETTRICA ED INFRASTRUTTURE ADEGUATE.

(4 ottobre) – Si è svolto ieri l’evento “Dalla Crisi Economica alla Crisi Ambientale”, organizzato dai Circoli dell’Ambiente presso la Sala delle Colonne della Camera dei Deputati: con illustri ospiti si è parlato della crisi energetica, della crisi infrastrutturale e della crisi dell’ambientalismo tradizionale.

“L’altissimo livello del dibattito ha offerto nuovamente spunti importanti, ma sono emerse anche la prime risposte: è necessario aggredire la crisi economica con una crescita sostenibile, garantendo ed anzi migliorando il livello del benessere dei cittadini, ma ricordando che esso è direttamente proporzionale al fabbisogno energetico, che va soddisfatto attraverso la differenziazione delle fonti” ha dichiarato Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli. “In Europa tutti dicono che è finito il viaggio di nozze delle rinnovabili, ben pagato e finanziato dagli incentivi. Per me ogni soluzione seria non può prescindere dal nucleare, fonte che io amo definire industrialmente rinnovabile” ha affermato il Prof. Giuseppe Quartieri, Presidente del Comitato Scientifico dei Circoli. Giuseppe George Alesci, Direttore Comunicazione di Nissan, ha illustrato le caratteristiche e la eco compatibilità dell’auto elettrica Leaf, messa a disposizione degli ospiti, che ne hanno potuto ammirare la linea e le prestazioni al di fuori della Sala: “La crisi è aggravata dalla mancanza di fiducia e questo discorso riguarda anche i giovani. La nostra è una strategia sana, coerente, rigorosa e frugale. Abbiamo intenzione di immettere sul mercato italiano un volume significativo di prodotti ecologici: in altri Paesi l’auto elettrica comincia già ad avere una diffusione importante (Giappone 17.700 unità; Norvegia circa 2.000, ndr)”. L’On. Daniele Capezzone, stimolando il dibattito sui temi dell’agroalimentare e dell’edilizia, si è definito “militante di questa buona causa” e si è assunto l’impegno di portare all’attenzione del PdL i temi dell’ambientalismo sostenibile: “Nei prossimi mesi per i partiti si porranno i problemi di quali questioni, quali proposte, quali contenuti proporre: io credo che ci sia lo spazio per provare a fare breccia e per la prima volta inserire le questioni che voi analizzate tra quelle che il centrodestra sceglierà di mettere al centro del proprio programma”. L’On. Roberto Tortoli, presente all’ultimo dibattito, si è così espresso: “Il caso Ponte di Messina è emblematico: se avessimo un sistema viario e ferroviario articolato ed adeguato convinceremmo l’Europa che il Ponte è un’opera strategica. La sua costruzione consentirebbe anche nell’immaginario collettivo mondiale ci avrebbe fatto fare un salto di qualità enorme: non sarebbero esistiti più Sud e Nord ed avrebbe consentito il superamento di tanti preconcetti. Nelle infrastrutture nel nostro Paese c’è stata una sfida di tipo ideologico: a Firenze la metropolitana è diventata di destra e la tramvia di sinistra. Il problema delle infrastrutture è renderle compatibili con il paesaggio: la natura è antropizzata e la questione vera è l’urbanizzazione e l’utilizzo del suolo”.

DANIELE CAPEZZONE A CONFRONTO CON I CIRCOLI DELL’AMBIENTE

DANIELE CAPEZZONE A CONFRONTO CON I CIRCOLI DELL’AMBIENTE.

 

(1 ottobre) – Daniele Capezzone, Portavoce del Popolo della Libertà, parteciperà all’evento “Dalla Crisi Economica alla Crisi Ambientale” organizzato dai Circoli dell’Ambiente il 3 ottobre presso la Sala delle Colonne della Camera dei Deputati: sarà intervistato dal Presidente dell’associazione, Alfonso Maria Fimiani, sul tema de “La Crisi dell’Ambientalismo”.

“Siamo tutti grati all’On. Capezzone per la disponibilità che ha sempre mostrato nei nostri confronti: in un momento come quello attuale il dialogo è l’unico mezzo per il recupero del necessario rapporto di fiducia tra la politica e la società civile” ha dichiarato Fimiani, che continua: “Di certo le domande non saranno accomodanti: tratteremo temi scottanti come il TAV, l’Ilva, l’Alcoa, ma chiederemo anche un impegno, da parte del PdL, a presentare alle prossime elezioni regionali in Sicilia e nel Lazio e politiche un programma che ponga al centro la ‘Crescita Sostenibile’, la proposta di sviluppo che abbiamo inserito nel nostro Manifesto, presentato il 26 settembre alla Camera dei Deputati. Non possiamo non essere critici con chi ci amministra, a tutti i livelli” conclude “e dopo l’annuncio del Ministro Clini della chiusura di ogni pratica riguardante il Ponte sullo Stretto lo siamo ancor di più nei confronti del ‘Governo Tecnico’. Al contempo, sia chiaro, prendiamo le distanze da ogni forma di anti-politica, che nella storia dell’Ambientalismo italiano, quello dei ‘NO a prescindere’, ha imperato per mezzo secolo: io credo che l’impegno e l’entusiasmo dei nostri Giovani sia la miglior risposta all’antipolitica ed il fatto che tale risposta venga non dalla politica stessa, ma dalla società civile, mi preoccupa non poco”.

 

 

 

La S.V. è invitata a partecipare a

 

“DALLA CRISI ECONOMICA

ALLA CRISI AMBIENTALE”

3 ottobre 2012

Sala Delle Colonne – Camera dei Deputati

Roma – Via Poli n. 19

 

Ore 9.30

La Crisi Energetica

 

Intervengono

Damiano Balzarini

Rosanna Cerbo

Sen. Andrea Fluttero

Giuseppe Quartieri

Ettore Ruberti

Paolo Saraceno

Modera

Iris Pellegrini

 

Ore 12.00

La Crisi dell’Ambientalismo

 

Alfonso Maria Fimiani

Intervista

Daniele Capezzone

 

 

Ore 15.30

La Crisi Infrastrutturale

 

Intervengono

Damiano Balzarini

Giampiero Joime

Romeo La Pietra

Attilio Lombardi

On. Roberto Tortoli

 

In attesa di conferma

ACEA

Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani

 

Modera

Ludovica Scarpone

 

 

 

 

Per l’ingresso è necessario accreditarsi inviando i propri dati a segreteria@icircolidellambiente.it entro e non oltre il 1.10.2012.

 

LAZIOGATE – CIRCOLI AMBIENTE: BASTA GOSSIP, RIPARTIRE DAI CONTENUTI

LAZIOGATE – CIRCOLI AMBIENTE: BASTA GOSSIP, RIPARTIRE DAI CONTENUTI.

 

(25 settembre) – “L’Italia non si salva dalla crisi economica monopolizzando i giornali ed i canali televisivi con le dichiarazioni di Fiorito: smettiamola con la gossi-p-olitica, lasciamo che la magistratura indaghi, che le condanne vengano emesse dai Tribunali e non dai media e nel frattempo ripartiamo dai contenuti e dalle proposte”. Sono le parole di Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli, che continua: “Domani presenteremo un Manifesto per la Crescita Sostenibile, elaborato e sottoscritto da scienziati e tecnici: con tutto il rispetto, il problema dell’Italia non va ricercato solo nel Consiglio Regionale del Lazio e la soluzione non è rappresentata dalle dimissioni di Renata Polverini. Nella conferenza stampa di domani disegneremo le linee guida che ci consentiranno di sviluppare il discorso il 3 ottobre. Infine compileremo un documento e chiederemo a tutti i candidati alla Premiership ed alle Primarie di sottoscriverlo ed adottarlo per la loro campagna elettorale”.

 

Programma di domani 26 settembre ore 13 c/o Sala Conferenze Stampa – Camera dei Deputati: interverranno il Prof. Giuseppe Quartieri, l’On. Roberto Tortoli, Vice Presidente della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, il Sen. Andrea Fluttero, Segretario della Commissione Ambiente al Senato, Alfonso Fimiani ed Iris Pellegrini, Vice Presidente dei Circoli.

 

Per gli accrediti è necessario inviare una e-mail  contenente i propri dati all’indirizzo segreteria@icircolidellambiente.it .

UN MANIFESTO CONTRO LA CRISI ECONOMICA

CIRCOLI AMBIENTE: UN MANIFESTO CONTRO LA CRISI ECONOMICA

 

(21 settembre) – “La crisi ambientale non può essere distinta e separata dalla crisi energetica e dalla crisi economica … L’incremento della qualità della vita richiede, ovviamente, un incremento di sviluppo ed in particolare di energia disponibile, proporzionale all’incremento della popolazione. In questo ambito, l’ambientalismo esasperato ha condizionato e condiziona, in modo negativo, la realizzazione di opere utili per la società”.

 

Sono alcuni dei passaggi cruciali del Manifesto per la Crescita Sostenibile, elaborato dal Prof. Giuseppe Quartieri, Presidente del Comitato Scientifico dei Circoli dell’Ambiente, che verrà presentato in una conferenza stampa presso la Camera dei Deputati il 26 settembre alle ore 13. Nel corso della stessa verranno lanciati la mostra multimediale su Enrico Fermi, che si terrà il 29 settembre in occasione dei 111 anni dalla sua nascita, ed il Convegno “Dalla Crisi Economica alla Crisi Ambientale”, programmato per il 3 ottobre presso la Sala delle Colonne della Camera dei Deputati.

 

“Abbiamo già raccolto centinaia di firme intorno a questo documento, che ovviamente non approfondisce fino al midollo le tematiche scottanti che andremo ad affrontare il 3 ottobre, ma ci consente di offrire spunti di riflessione per affrontare le tematiche ambientali da un punto di vista che in Italia è talmente nuovo da apparire quasi eretico, ma che nel resto del Mondo è largamente maggioritario. Abbiamo deciso di inviarlo a tutti i capigruppo dei Partiti attualmente in Parlamento, con la speranza che essi possano metterlo al centro del programma elettorale che presenteranno alle prossime elezioni” ha dichiarato Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli, che continua: “Bisogna superare la visione di una green economy appiattita sulla installazione di pannelli fotovoltaici e pale eoliche: per scacciare la crisi è necessario rilanciare la produttività ed i consumi, consentire alle famiglie ed alle imprese di abbattere i costi fissi, ad esempio riducendo il prezzo dell’energia e costruendo quelle infrastrutture materiali ed immateriali necessarie. Ma il rilancio dell’economia non può prescindere dalla tutela della salubrità dell’ambiente, della salute e della vita: è tutta l’economy a dover diventare green, non solo quella che i media convenzionalmente ci dicono essere tale”.

 

Alla conferenza stampa interverranno il Prof. Giuseppe Quartieri, l’On. Roberto Tortoli, Vice Presidente della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, il Sen. Andrea Fluttero, Segretario della Commissione Ambiente al Senato, Alfonso Fimiani ed Iris Pellegrini, Vice Presidente dei Circoli.

26 settembre Conferenza Stampa alla Camera dei Deputati: “Dalla Crisi Economica alla Crisi Ambientale – Il Manifesto per la Crescita Sostenibile”.

 

(20 settembre) – Si terrà il 26 settembre a partire dalle ore 13 presso la Sala Conferenze  Stampa della Camera dei Deputati la presentazione del Manifesto per la Crescita Sostenibile, elaborato dal Prof. Giuseppe Quartieri, Presidente del Comitato Scientifico dei Circoli dell’Ambiente, ed intorno al quale sono state già raccolte, prima del lancio, centinaia di firme. Il documento sarà posto alla base della riflessione che avverrà durante il convegno “Dalla Crisi Economica alla Crisi Ambientale” organizzato dai Circoli in data 3 ottobre presso la Sala delle Colonne della Camera. Nel mezzo una mostra su Enrico Fermi, allestita il 29 settembre presso la sede dei Circoli in occasione della ricorrenza dei 111 anni dalla sua nascita.

Saranno presenti, tra gli altri, l’On. Roberto Tortoli, Vice Presidente della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, il Sen. Andrea Fluttero, Segretario della Commissione Ambiente al Senato, Alfonso Maria Fimiani ed Iris Pellegrini, rispettivamente Presidente e Vice Presidente dei Circoli.

“Il documento è basato su di una tanto lucida quanto sintetica analisi della ‘Logica del Creato’ e riprende gli insegnamenti di giganti come Richard Buckminster Fuller e Galileo Galilei per consentire una riapertura di un’ampia discussione del rapporto tra scienza ed ambientalismo, sostantivi che in Italia e solo in Italia hanno sempre vissuto in antitesi se non in aperta conflittualità” spiega Fimiani,  che continua: “Abbiamo organizzato un evento in tre atti per consentire un attento approfondimento delle tematiche ambientali più legate alla attuale crisi economica: l’energia e le infrastrutture. Ne discuteremo con giornalisti, politici, scienziati ed industriali: a loro i nostri Giovani porranno delle domande senza remore su temi anche scottanti, come l’Ilva e l’Alcoa. Il nostro intento finale è quello di elaborare un documento che porremo all’attenzione della politica: in vista delle elezioni oramai incombenti, la speranza è che l’Ambiente e lo Sviluppo Sostenibile siano al centro dei programmi di tutte le coalizioni”.