Tag: Sviluppo Sostenibile

CIRCOLI AMBIENTE: UNA CONSULTAZIONE POPOLARE PER REINTRODURRE IL NUCLEARE.

PresentazionePEN22032017

 

Domani, 22 marzo, alle ore 14:30, i Circoli dell’Ambiente presenteranno presso la Sala Conferenze Stampa della Camera dei Deputati la loro proposta di Piano Energetico Nazionale

« Abbiamo elaborato un Piano Energetico Nazionale che domani presenteremo alla Camera dei Deputati e che mettiamo a disposizione della Politica. Abbiamo tentato di dare risposte concrete ad un interrogativo fondamentale: “Come possiamo produrre l’energia che servirà per rilanciare l’Italia e la sua economia nei prossimi vent’anni riducendone l’impatto ambientale ed il costo?”. La storia ci insegna che senza una opportuna strategia si instaura spontaneamente un mercato largamente dominato dagli idrocarburi. Noi, invece, proponiamo una pianificazione che in vent’anni consenta da un lato di potenziare l’utilizzo delle rinnovabili, puntando sull’idroelettrico e sul fotovoltaico domestico incentivato con limiti annui, e dall’altro di utilizzare l’energia nucleare, che rimane la più economica, pulita e sicura. Se necessario, su quest’ultimo punto chiederemo una nuova consultazione popolare ». Sono le dichiarazioni di Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, che continua: « Abbiamo sintetizzato la nostra proposta in una analisi di possibili misure che porterebbero l’Italia ad essere economicamente competitiva ed a ridurre le emissioni inquinanti in atmosfera. Oggi il mercato del fotovoltaico è praticamente fermo, gli incentivi all’idroelettrico non sono sufficienti neanche a ristrutturare le centrali esistenti ed i capitali scappano all’estero e non vi è una alternativa valida a petrolio, gas e carbone se non riapriamo il discorso del nucleare: inseguire le proposte utopiche delle Sinistre Ambientaliste vuol dire mantenere lo status quo ».

 

La conferenza stampa di presentazione si terrà presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati il 22 marzo 2017 alle ore 14:30.

Per l’accesso è necessario l’accredito.

 

ENCICLICA “LAUDATO SI’”, BENE SVILUPPO SOSTENIBILE E CONVERSIONE ECOLOGICA, MA NO A CATASTROFISMO DECRESCITA FELICE.

“Confesso che solo qualche anno fa non mi sarei neanche immaginato intento a commentare una Enciclica Papale e soprattutto non mi sarei mai aspettato di dover essere critico ed, addirittura, di voler polemizzare con alcuni passaggi della stessa. D’altra parte, potrei dire con serenità che mi sentivo in maggiore sintonia con Papa Giovanni Paolo II così come con Papa Benedetto XVI e di essere rimasto affascinato anche dalla loro visione del Creato e della sua tutela.

Leggi il seguito di questo post »

AUGURI NOMINA LARA COMI PRESIDENTE COMMISSIONE SVILUPPO SOSTENIBILE

CIRCOLI AMBIENTE: AUGURI A LARA COMI PER NOMINA PRESIDENTE COMMISSIONE SVILUPPO SOSTENIBILE.

 

(18 luglio) – L’On. Lara Comi, Euro-Parlamentare del Pdl-Ppe, è stata nominata co-presidente della Commissione Sviluppo Sostenibile, Ambiente, Politica Energetica, Ricerca, Innovazione e Tecnologia all’interno dell’assemblea parlamentare mista euro-latinoamericana. Dai Circoli dell’Ambiente arrivano gli auguri del Presidente Alfonso Fimiani: “La nomina dell’On. Comi alla presidenza della Commissione Sviluppo Sostenibile è motivo d’orgoglio per l’intera Nazione ed in particolare per quei Giovani che in Italia stanno portando avanti, tra mille difficoltà, un ambientalismo sostenibile nuovo, lontano dagli estremismi del passato e rivolto ad un futuro nel quale la tutela dell’ecosistema non potrà più essere messa in secondo piano. Se vorrà, la Presidente Comi sa che potrà contare sul nostro apporto e su quello del nostro Comitato Scientifico: ci sono tutte le premesse per aprire un percorso comune costruttivo che possa aiutare l’Italia a superare gli integralismi anacronistici che caratterizzano il nostro Paese, consentendoci di uniformarci ad un ambientalismo ragionevole di stampo europeo. In particolare sarebbe interessante soffermarsi sulle tematiche energetiche: in un Europa a trazione atomica, bisogna capire se noi Italiani, gli unici tra le grandi potenze ad aver rinunciato al nucleare, siamo i più furbi o i più autolesionisti”. Infine chiosa: “Provvederò a contattare immediatamente l’On. Comi per farle gli auguri e manifestarle la nostra disponibilità, chiedendole un incontro a breve con una nostra delegazione: il nostro compito è di mettere a disposizione anche della politica il nostro know-how ed è quel che abbiamo sempre fatto senza scopo di lucro e solo per perseguire i nostri ideali”.