Categoria: Uncategorized

SOTTRARRE TRANSIZIONE ECOLOGICA A ESTREMISTI AMBIENTALISTI

FIMIANI (CIRCOLI AMBIENTE): SOTTRARRE TRANSIZIONE ECOLOGICA A ESTREMISTI AMBIENTALISTI

« Il Governo Draghi scriverà la storia del nostro Paese: potrà affrontare una spesa straordinaria pari a più di venti leggi finanziarie e l’Italia non può perdere l’occasione sprecando le risorse messe a disposizione dell’Europa. Per questo motivo, è necessario attivarsi immediatamente per arginare gli Estremisti Ambientalisti, che pensano di tutelare l’Ambiente semplicemente bloccando tutto quel che è progresso e che fanno finta di non conoscere il vero significato della locuzione ‘sviluppo sostenibile’ ». Sono le parole di Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, che continua: « Negli anni abbiamo presentato proposte concrete che vanno nella direzione di una transizione ecologica, che si lascia alle spalle i ‘No a prescindere’ e si ispira alla Crescita Sostenibile, sintetizzata nel Manifesto pubblicato sul nostro sito ed a cui hanno aderito numerosi intellettuali e tecnici del settore: ripartendo dai Comitati Sì Ponte sullo Stretto e Sì TAV per sostenere la necessità di costruire le grandi infrastrutture anche al Sud fino al Piano Energetico Nazionale che riparte dal nucleare e dalle rinnovabili, ma senza drogare il mercato con incentivi che arricchiscono solo i soliti noti, inauguriamo l’undicesimo anno della nostra attività attivando un gruppo di lavoro per elaborare proposte di spesa dei 70 miliardi di Euro disponibili, proposte che entro tre settimane sottoporremo ai Partiti moderati che vorranno ascoltarci ».

ANNO LAUDATO SI’ APRA RIFLESSIONE SU ANTROPOCENTRISMO NATURALE E SOSTENIBILITA’

« Salutiamo con favore l’inizio dell’anno dedicato alla Laudato si’, l’Enciclica con cui nel 2015 Papa Francesco ha posto con vigore l’attenzione sulla salvaguardia del Creato: probabilmente non ha sortito gli effetti voluti ed è per questo motivo che giusto appare il rilancio della tematica con una intera annualità destinata alla riflessione. Mi auguro che si possa rilanciare l’idea che vede l’uomo protagonista, al centro dell’ecosistema, capace di mantenerne l’equilibrio grazie ad una azione ispirata dalla Fede e dal principio di sostenibilità ».

Pagine: 1 2

UNA TASK FORCE CONTRO LE FAKE NEWS SUL 5G.

« Visto che sembra la moda del momento, anche noi abbiamo voluto mettere in campo una ‘task force’: a tutti i nostri ragazzi abbiamo chiesto di denunciare le bufale sul 5G lanciate sui social network, in particolare su Facebook, che consente di inviare una segnalazione al sistema indicando che la notizia del post è falsa ». Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, associazione già in prima linea a favore del Nucleare, dei Termovalorizzatori e del Ponte sullo Stretto, è intervenuto nel dibattito sulla “Quinta Generazione”:

Leggi il seguito di questo post »

CIRCOLI AMBIENTE: IL 5G NON DESTA PREOCCUPAZIONI E NON INTERAGISCE DI CERTO COL VIRUS, MA NECESSARIO UN PIANO DI SICUREZZA

« In questo momento storico governato dal fenomeno della virulenza del coronavirus, si prevede un futuro prossimo soggetto ad una sorta di riforma del sistema economico. Questo nuovo sviluppo si potrebbe esternare in una nuova forma di economia illuminata, ma c’è il rischio che essa si appiattisca verso una “decrescita felice” che per noi rimane inaccettabile. Nell’ambito di questo panorama di sviluppo economico, si inserisce la prospettiva di sviluppo e implementazione della eventuale rete locale di telecomunicazioni 5G ». Così interviene nel dibattito il Prof. Giuseppe Quartieri, Fisico, Presidente del Comitato Scientifico dei Circoli dell’Ambiente, l’Associazione protagonista degli ultimi referendum in materia di Nucleare, Acqua e Trivelle.

Leggi il seguito di questo post »

AUGURI AI PRESIDENTI DI CAMERA E SENATO, CI SENTIAMO GARANTITI.

« All’On. Fico ed alla Sen. Alberti Casellati vanno le più sincere congratulazioni ed i più sentiti auguri dei Circoli dell’Ambiente, con la speranza che il ruolo che andranno ad onorare possa consentir loro di arginare l’abuso dei provvedimenti governativi d’urgenza, di dare impulso all’attività parlamentare e di avviare quelle riforme interne necessarie alla riduzione dei costi, al miglioramento dell’efficienza di Camera e Senato ed al coinvolgimento delle forze sociali nei lavori parlamentari. Le trattative sono apparse difficili ed il rischio che il banco saltasse è sembrato serio, ma hanno portato all’elezione di due figure che sicuramente andranno a ricoprire egregiamente la seconda e la terza carica dello Stato: l’On. Fico ci ha già dato dimostrazione, quando presiedeva la Commissione di Vigilanza RAI che ammise la nostra associazione tra i soggetti referendari nel 2016, di essere persona equilibrata e seria, lontana da estremismi ideologici; la Sen. Alberti Casellati, che apre la strada ad un prossimo Presidente della Repubblica donna, ha un cursus honorum che la erge ad alta espressione del mondo moderato e popolare ed un curriculum istituzionale di assoluto rispetto di cui l’esperienza acquisita quale componente laico del CSM è la ciliegina sulla torta ». Così Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, che continua: « Presto scriverò una missiva ai due Presidenti eletti al fine di rappresentare la disponibilità dei Circoli dell’Ambiente a supportare le attività delle Commissioni parlamentari esprimendo pareri e partecipando alle sedute ove si renderà necessaria l’audizione dei rappresentati delle associazioni ambientaliste: sono certo che avremo modo di renderci utili ad un Paese che chiede una svolta rispetto al passato ed una riduzione della pressione fiscale e dei costi fissi ».