CIRCOLI AMBIENTE: TAP OPERA STRATEGICA, IMPENSABILE RINUNCIARE.

di Circoli dell'Ambiente - Rassegna Stampa

 

« Si faccia prevalere il buon senso ». L’appello secco e sintetico è di Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, che così commenta le proteste che stanno surriscaldando il clima in Puglia: « Il Gasdotto Trans-Adriatico è un’opera strategica fondamentale per l’Europa e l’Italia. È chiaro che, come per ogni opera, sarà stato necessario valutare la sostenibilità dell’inevitabile impatto ambientale e capire se una eventuale delocalizzazione possa essere una risposta alle esigenze dell’ecosistema. In verità non ho ritrovato proposte alternative al ‘No a prescindere’ nelle istanze dei NO-TAP che mi sono state riportate. Rimane, in ogni caso, impensabile rinunciare al TAP: è un’opera che consentirà l’approvvigionamento di gas e di ridurre l’utilizzo di altro tipo di fonti fossili, obiettivo primario per il nostro Paese, che necessita di un Piano Energetico Nazionale ventennale come quello che abbiamo presentato alla Camera dei Deputati il 22 marzo scorso ».