CIRCOLI AMBIENTE: REFERENDUM, HA VINTO ASTENSIONE CONSAPEVOLE.

di Circoli dell'Ambiente - Rassegna Stampa

CIRCOLI AMBIENTE: REFERENDUM, HA VINTO ASTENSIONE CONSAPEVOLE.

« I numeri sono chiari: al referendum ha vinto un’astensione consapevole. Chi non si fidava degli Italiani e si aspettava un voto anti-politico è rimasto deluso: non ha vinto Renzi contro Emiliano, non ha vinto il centrosinistra contro il centrodestra, nonostante la scelta scellerata di alcuni partiti di far campagna per il “Sì”, non ha vinto il Governo contro le opposizioni, ma hanno vinto tutti gli Italiani che amano l’Italia e vogliono un Paese credibile, competitivo e che occupi un ruolo rilevante nell’economia mondiale ». È quanto ha dichiarato Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, che continua: « Siamo stati l’unica associazione ambientalista accreditata tra i contrari al referendum e da soli abbiamo rappresentato con orgoglio le istanze del nuovo ambientalismo, quello ragionevole che vuole accompagnare il Paese verso una crescita sostenibile: è la concezione che in tutto il Mondo ha sostituito quella della decrescita infelice. Ora guardiamo avanti e siamo pronti a mettere in campo nuove iniziative: abbiamo chiesto al Governo di intervenire per modificare immediatamente la norma interessata dal quesito, richiamando le procedura previste dalla Legge 9 del 1991 in materia di proroghe delle concessioni, e riscrivere un Piano Energetico Nazionale. Chiederemo immediatamente un incontro per specificare i suggerimenti che abbiamo lanciato e che, in tutta evidenza, gli Italiani hanno ritenuto validi ».