EMERGENZA RIFIUTI A PALERMO, IN SICILIA SERVONO TERMOVALORIZZATORI

di Circoli dell'Ambiente - Rassegna Stampa

CIRCOLI AMBIENTE: EMERGENZA RIFIUTI A PALERMO, IN SICILIA SERVONO TERMOVALORIZZATORI.

(22 aprile) – “Le immagini di una Palermo invasa dai rifiuti non sono che l’epilogo di una situazione drammatica che denunciamo da anni. Durante le elezioni regionali la nostra critica è stata trasversale: nessuno dei candidati a Governatore si era minimamente preoccupato di avanzare proposte di risoluzione di una problematica che ha radici profonde e lontane nel tempo e questi sono i risultati. Non accettiamo che ci sia il solito scaricabarile: le responsabilità sono dell’intera filiera istituzionale che non è stata ancora in grado di assicurare alla Regione Sicilia impianti adeguati per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti”. Sono le dure parole di Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, che continua: “Addossare le colpe agli eletti dell’ultima tornata è ridicolo: il tema non è stato mai affrontato con un piglio che possa portare ad una risoluzione definitiva. In Sicilia servono i termovalorizzatori: è necessario costruirne uno in ogni Provincia. A questi è necessario affiancare serie politiche di riduzione, recupero e riciclo: il rifiuto deve essere trasformato in risorsa, come recita il nostro slogan”.

Un ultimo cenno all’Earth Day: “Credo che certi eventi siano decisamente importanti: sono utili a sensibilizzare il cittadino comune verso una tematica a cui, in altri Paesi, si dedica un’attenzione molto maggiore che in Italia. Certo è – conclude – che purtroppo i contenuti non sono sempre condivisibili: se penso che anche quest’anno l’attenzione maggiore è dedicata ai cambiamenti climatici, argomento su cui noi coltiviamo sempre un forte scetticismo, mi rendo conto che eventi simili potrebbero essere sfruttati molto meglio e potrebbero essere il volano per una discussione davvero seria sui grandi problemi ambientali mondiali”.