SE PD CORTEGGIA GRILLO DOVRA’ DIRE NO A TAV E TERMOVALORIZZATORI. NECESSARIO ARGINARE DERIVA FONDAMENTALISTA

di Circoli dell'Ambiente - Rassegna Stampa

CIRCOLI AMBIENTE: SE PD CORTEGGIA GRILLO DOVRA’ DIRE NO A TAV E TERMOVALORIZZATORI. NECESSARIO ARGINARE DERIVA FONDAMENTALISTA.

 

 

(6 marzo) – “Ci siamo tenuti ben lontani dalla campagna elettorale, che non ci compete: avevamo rivolto un appello a tutti i partiti affinché adottassero il nostro ‘Manifesto per la Crescita Sostenibile’ trovandoci di fronte a ben poca disponibilità di ascolto. Nonostante ciò, possiamo confermare che almeno il Popolo della Libertà ha accolto alcune delle nostre istanze in un programma che, in ogni caso, avrebbe potuto essere ben più coraggioso”. È quanto ha dichiarato Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, che continua: “Ora che finalmente la politica torna ad essere ‘amministrazione’ non possiamo che rivolgere un appello alla responsabilità: è necessario arginare la deriva fondamentalista, dare risposte concrete alla situazione energetica, all’emergenza rifiuti, al ritardo infrastrutturale, ma soprattutto è necessario che il rilancio economico sia riletto in un’ottica di sostenibilità che non neghi lo sviluppo, ma lo accompagni. Nella formazione del nuovo Governo il PD non può perciò pensare di corteggiare una forza parlamentare come quella del Movimento Cinque Stelle, che dice ‘NO!’ al TAV, ai termovalorizzatori ed al nucleare: c’è un pericolo di ritorno al passato che l’Italia non può permettersi”.