CIRCOLI AMBIENTE: ROMA, PRIMA I TERMOVALORIZZATORI, POI LA DISCARICA

di Circoli dell'Ambiente - Rassegna Stampa

CIRCOLI AMBIENTE: ROMA, PRIMA I TERMOVALORIZZATORI, POI LA DISCARICA.

(14 giugno) – “La totale assenza di pianificazione non fa altro che ingenerare sfiducia nelle Istituzioni: di questo passo, sindrome NIMBY o BANANA, la cittadinanza non accetterà mai di collaborare e l’attuale fase pre-emergenziale si trasformerà in un vero e proprio dramma, simile a quello che abbiamo già vissuto a Napoli. Finché non si darà il via alla costruzione dei termovalorizzatori, gli organi governativi potranno anche scordarsi di individuare nuovi siti per l’installazione delle discariche”. Lo ha dichiarato Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, che continua: “Senza gli impianti la situazione non verrà mai risolta definitivamente ed il Lazio rischia di ritrovarsi i rifiuti per strada come accade ancora oggi in Campania. È necessario senso di responsabilità da parte di tutti: raggiunto il punto critico, non si può sognare di utilizzare la bacchetta magica per far sparire l’immondizia e saranno necessari anni prima di ripristinare la situazione. Le discariche non sono una forma di soluzione, ma solo un tampone: la necessità dei termovalorizzatori e degli impianti a biomasse è diventata ormai urgente”. Su Malagrotta: “Non si può pensare di prorogarne l’utilizzo all’infinito. Peraltro l’UE ha già sollecitato, a ragione, provvedimenti in merito: bisogna assolutamente trovare un’alternativa”.

www.icircolidellambiente.it

https://circolidellambienteblog.wordpress.com/  (Blog dei comunicati stampa)

segreteria@icircolidellambiente.it

+39 393 1031722