ITALIA ACCELERI PER DIVENTARE PAESE PRODUTTORE ENERGIA

di Circoli dell'Ambiente - Rassegna Stampa

CIRCOLI AMBIENTE: ANNUNCIO FRANCIA AUMENTO COSTI ENERGIA, ITALIA ACCELERI PER DIVENTARE PAESE PRODUTTORE.


(3 febbraio) – La Corte dei Conti francese annuncia una crescita dei costi della produzione di energia nell’ordine del 10%: tale incremento sarebbe legato in particolare ai costi di manutenzione dei vecchi impianti nucleari.

“Tenendo ben presente che da Francia e la Svizzera acquistiamo circa il 75% dell’energia importata, la notizia non può farci stare tranquilli: un tale aumento si ripercuoterà pesantemente anche sulle bollette degli Italiani, gran consumatori di energia nucleare d’Oltralpe. Dopo le decisioni di invadere la Libia e di imporre l’embargo all’Iran, Sarkozy ci prepara un altro bel pacco-regalo”. È il commento di Alfonso Maria Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, che continua: “L’Italia non può continuare ad essere totalmente subordinata per quel che riguarda l’approvvigionamento energetico: la settima potenza economica mondiale non può essere soggetta ai capricci di Capi di Stato così come lo è stata in passato, costretta a prostrarsi innanzi a Gheddafi o Ahmadinejad per non rimanere a secco. È necessario invertire immediatamente la rotta, rivedere anche il risultato del referendum, che a fronte dell’attuale crisi economica, che ha sovvertito tutti gli schemi, è diventato assolutamente anacronistico: il nostro deve diventare un Paese produttore di energia a basso costo e svincolarsi da dipendenze che di certo possiamo definire pericolose, data la situazione socio-politica degli esportatori di combustibili fossili. L’appello al Governo ed alle forze parlamentari è di riaprire il dibattito e dar vita ad un nuovo piano energetico nazionale, che sicuramente non può prescindere dalla produzione di energia nucleare”.

 

www.icircolidellambiente.it

www.ilnostrorifiutolavostrarisorsa.info

segreteria@icircolidellambiente.it

 

Tel. +39 393.1031722