CIRCOLI AMBIENTE: RIFIUTI A NAPOLI, ANCORA MORTIFICAZIONI DA UE.

di Circoli dell'Ambiente - Rassegna Stampa

CIRCOLI AMBIENTE: RIFIUTI A NAPOLI, ANCORA MORTIFICAZIONI DA UE.


(22 novembre) – “Una vergogna che va avanti da anni”: così il Commissario Europeo all’Ambiente Janez Potocnik ha definito la situazione rifiuti a Napoli, in netto contrasto con quanto ha affermato solo qualche giorno fa il vice Sindaco Tommaso Sodano, che affermava che “l’emergenza rifiuti è ufficialmente finita”.

“La netta antitesi tra le posizioni non è di facile risoluzione. Se la verità stesse nel mezzo, potremmo essere fiduciosi, perché l’emergenza sarebbe in fase di risoluzione. Invece temo che la bilancia della ragione penda nettamente a favore di Potocnik: la situazione di Napoli e della Campania è ben lontana da un esito positivo. Non possiamo consentire all’Unione Europea, che sta dimostrando tutti i suoi limiti e le sue carenze nella gestione della crisi finanziaria, di mortificarci ancora senza che poter efficacemente controbattere: senza impianti non si va da nessuna parte, De Magistris se lo metta bene in testa, altrimenti continueremo ad avere l’immondizia per strada, con tutti i pericoli che ne derivano per l’ecosistema e la salute umana. Purtroppo non basta qualche foto e qualche comunicato stampa: gli amministratori comunali e regionali dovrebbero agire od, in alternativa, registrare il proprio fallimento e rassegnare le dimissioni”. È amaro il commento di Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, Associazione Ambientalista nata in Campania e diffusasi oramai su tutto il territorio nazionale. “Per il secondo anno consecutivo parteciperemo alla Settimana Europea per la Riduzione del Rifiuto con il progetto ‘Il nostro rifiuto, la vostra risorsa’ (www.ilnostrorifiutolavostrarisorsa.info), la grande campagna di sensibilizzazione per la riduzione e la differenziazione dei rifiuti che vede come soggetti promotori l’Associazione Culturale Claudio Maria Fimiani ed i Circoli dell’Ambiente. Quest’anno presteremo particolare attenzione alla campagna della ‘Guerra verde all’usa-e-getta ed agli imballaggi’. Distribuiremo shoppers in tela riutilizzabili per la spesa, necessari a sostituire i tradizionali sacchetti in plastica ed anche quelli biodegradabili usa-e-getta. Infine sarà lanciato il marchio dei Circoli dell’Ambiente come marchio di qualità per quei prodotti che riducono al minimo la produzione di rifiuti o addirittura riescono ad azzerarla. Il ruolo delle associazioni è proprio questo: sensibilizzare e comunicare, ma anche suggerire e criticare, se necessario. Purtroppo non troviamo facilmente sponda negli enti pubblici, arroccati su posizioni burocratiche od ideologiche. Se poi, alle contestazioni, gli amministratori accampano scuse patetiche si appalesa tremendamente la loro inadeguatezza”.

 

www.icircolidellambiente.it

segreteria@icircolidellambiente.it

Tel. +39 393.1031722