SARDEGNA – SENZA AMMINISTRATIVE AFFLUENZA INTORNO AL 50%. SCONFORTATO PER IL BAVAGLIO DEI MEDIA.

di Circoli dell'Ambiente - Rassegna Stampa

CIRCOLI AMBIENTE: SARDEGNA, COMMENTO A FREDDO. SENZA AMMINISTRATIVE AFFLUENZA INTORNO AL 50%. SCONFORTATO PER IL BAVAGLIO DEI MEDIA.

(16 maggio) – Ieri dalla Sede Nazionale dei Circoli dell’Ambiente, dove erano riuniti il Presidente e buona parte dei Consiglieri dell’Esecutivo Nazionale, risultava impossibile l’accesso al sito della Regione Sardegna e pertanto i dati dell’affluenza al referendum consultivo sul nucleare venivano necessariamente estrapolati da siti internet che, è evidente, li riportavano in maniera errata, definendo il dato delle ore 11 come quello definitivo. Solo durante la nottata è stato possibile avere cognizione dei numeri precisi.

“Abbiamo avuto modo di analizzare i dati e di certo non possiamo essere ottimisti come lo eravamo prima di questo voto: lo scontro tra i promotori e gli astensionisti si fa più duro e non possiamo far altro che sperare che da qui a giugno ci venga dato lo spazio adeguato per dire la nostra. L’analisi del voto amministrativo dà in generale l’idea di un estremismo che avanza a sfavore di un mondo moderato che preferisce esprimere il proprio dissenso rimanendo a casa. Fino ad oggi c’è stato un monopolio mediatico dell’ambientalismo estremista e degli anti-nuclearisti, ma io sono assolutamente certo che basterebbe poco per recuperare la fiducia qualche centinaia di migliaia di elettori che sposterebbero gli equilibri e consentirebbero di non raggiungere il quorum. Di fatto senza le amministrative, conteggiando le percentuali di quelle popolazioni che non erano chiamate al voto per le comunali, l’affluenza media è intorno al 50%, forse sotto, ed in Sardegna è stato dunque l’election-day ad aver fatto da traino, con Comuni che hanno superato l’80%”. Sono le dichiarazioni di Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente e Portavoce dei Comitati dell’Astensione, che conclude: “Pessimismo? Di certo non per il risultato della Sardegna, ma perché sono consapevole che non è possibile spiegare agli Italiani perché il nucleare è pulito, economico e sicuro in 25 giorni dopo che per 25 anni è stato demonizzato. Sconfortato? Solo di fronte al bavaglio che ci viene messo dai mass-media, che non ci consentono di dire la nostra”.

È possibile visualizzare gli spot referendari dei Circoli dell’Ambiente ai seguenti indirizzi:

RADIO: http://www.youtube.com/watch?v=sV3e6tfzkn0

VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=DBC6EtshrGw